Il registro dei grandi risentimenti. Vita, tracollo e miracoli di un fotografo di matrimoni

Pubblicata il giorno 5/12/2014

Il registro dei grandi risentimenti. Vita, tracollo e miracoli di un fotografo di matrimoniLa collana Freschi di Caracò Editore, diretta da Francesco Abate, si arricchisce di un nuovo volume: “Il registro dei grandi risentimenti. Vita, tracollo e miracoli di un fotografo di matrimoni” di Emanuele Cioglia.

Il libro tratta la storia di Lele, Alla fine degli anni Settanta Lele fa l’apprendista fotografo, accompagna il padre ai matrimoni e lo aiuta in camera oscura, dove il genitore si occupa più di sviluppare atti sovversivi che fotografie. Siamo agli albori del 1 hour photo, quando i laboratori di stampa rapida fanno fortuna. Ma in famiglia non si possono permettere di acquistare la gallina dalle uova d’oro, il minilab per la stampa a colori. Si fa solo bianco e nero, si fa la fame. Un giorno il babbo anarchico nasconde in studio un compagno ferito, a Lele sembra un cristo appena schiodato dalla croce. Irrompe la polizia che arresta i rivoluzionari, e la bottega fotografica chiude. Ritroviamo Lele ragazzo che s’innamora della commessa di un quick service, e decide di riprendere il sogno interrotto. Ma di lì a poco giunge l’apocalisse dei laboratori di sviluppo e stampa: la fotografia digitale. Lele dovrà inventarsi un altro lavoro, e non sarà un mestiere onesto.

“Il registro dei grandi risentimenti”, sarà presentato a Cagliari in anteprima ufficiale domenica 21 dicembre, alle ore 18.30, nella centralissima piazza Yenne 26, in un locale ricavato nelle grotte cagliaritane, denominato “Grotta Marcello”. Insieme ad Emanuele Cioglia, interverranno Francesco Abate e Fabio Marcello. Sarà inoltre effettuato un reading a cura di Mari Dentoni, Davide Grosso e Antonello Unida e con le musiche del maestro Felice Cassinelli. L’evento è organizzato grazie all’ospitalità di Andrea Zucca e con la collaborazione della Libreria Cocco.

Blog&News: Homepage,News


Privacy Policy