Home Page

Gli ospiti di NOICONTROLEMAFIE 2013

OspitiAntonio Nicaso OspitiAnnamaria Agosti OspitiLaura Artioli, OspitiNicola Barbieri
OspitiPaolo Bertaccini Bonoli OspitiSebastiano Bertolini OspitiRita Bertozzi OspitiEnrico Bini
OspitiGiovanna Bondavalli OspitiMaria Teresa Brassiolo OspitiSilvia Calamandrei OspitiMiriam Capuano
OspitiRosaria Cascio OspitiSalvatore Cernigliaro OspitiMario Conte OspitiAlessandra Dino
OspitiAlessandro Gallo OspitiWalter Ganapini OspitiMario Gelardi OspitiGiuseppe Gennari
OspitiNicola Gratteri OspitiAngela Iantosca OspitiAndrea Iovino OspitiMonica Massari
OspitiRoberto Mistretta OspitiSusanna Pietralunga OspitiEdoardo Ponzi OspitiMarcello Ravveduto
OspitiIsaia Sales OspitiMaria Cristina Sarò OspitiGiuseppe Savagnone OspitiAnna Silvestris
OspitiFlavio Tranquillo OspitiCristina Zagaria

Ospiti Scrittore, storico e studioso delle organizzazioni criminali; fra i massimi esperti di ‘Ndrangheta a livello internazionale. Tiene corsi di storia della questione meridionale e delle organizzazioni criminali per post laureati al Middlebury College (Vermont, USA). È autore di diversi libri tra cui alcuni bestseller internazionali che sono stati tradotti in diverse lingue. Nel 1995 ha pubblicato “Global Mafia”, un libro che per la prima volta ha introdotto e spiegato il concetto di partenariato criminale. Insieme a Nicola Gratteri ha scritto “Fratelli di sangue” (Ed. Pellegrini e poi Mondadori), “La Malapianta”, “La giustizia è una cosa seria” , “La mafia fa schifo” e, più recentemente, “DIRE E NON DIRE”, collana STRADE BLU di Mondadori. Vive e lavora tra Canada e Stati Uniti. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ANTONIO NICASO, Direttore scientifico NOICONTROLEMAFIE 

 

Ospiti Sono nata a Modena nel 1973 e, da sempre, vivo e lavoro a Reggio Emilia. Mi sono laureata in Psicologia Clinica nel 1998 con una tesi in Psicologia e Psicopatologia del Comportamento Sessuale. Dal 2006 sono socia fondatrice e consigliere della Cooperativa L’Arcobaleno Servizi, ricoprendo dal 2010 il ruolo di Responsabile dei servizi Socio-Psico-Pedagogici. Seguo il lavoro che l’Arcobaleno Servizi sviluppa nelle scuole del territorio reggiano per promuovere il benessere, l’integrazione e lo sviluppo di competenze relazionali positive nei giovani e nelle classi. Da oltre 10 anni, sono impegnata nella realizzazione di sportelli psicologici e di interventi in classe, nella progettazione di percorsi di educazione alle relazioni, all’affettività, alla sessualità, alla prevenzione e alla gestione della conflittualità scolastica-bullismo e prevaricazione. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ANNAMARIA AGOSTI, Psicologa 

 

Ospiti Mi sono laureata in filosofia a Bologna nel 1980, e subito dopo, eletta nel Consiglio comunale di Reggio Emilia, sono entrata in Giunta come assessore alla sanità e assistenza, passando poi al comitato di gestione della Ausl con la delega ai servizi psichiatrici. Nel frattempo ho coltivato l’interesse per gli studi storici e antropologici, collaborando a diversi progetti di ricerca anche in ambito europeo. Dal 1989, per conto del Ceis di Reggio Emilia, mi sono occupata del recupero scolastico di ex tossicodipendenti e di prevenzione del disagio di giovani e famiglie. Dalla fondazione, nel 2006, sono presidente della Cooperativa di prevenzione sociale, che opera – in convenzione con il Comune e la Provincia – a scuola e sul territorio. Ho appena pubblicato, con Aliberti, Ma il mito sono io. Storia delle storie di Lucia Sarzi: il teatro, la Resistenza, la famiglia Cervi. 

[Torna all'indice degli ospiti]

LAURA ARTIOLI, Insegnante 

 

Ospiti Sono cremonese di origine e reggiano di adozione. Dopo la maturità classica, mi sono laureato in filosofia a Pavia e svolto il servizio militare come ufficiale di complemento nella fanteria alpina. Ho insegnato italiano, storia e filosofia in diversi istituti superiori a Cremona, Crema, Guastalla Correggio e Reggio Emilia, conseguendo nel frattempo una laurea e un dottorato di ricerca in pedagogia; grazie a quest’ultimo ho studiato per un anno all’Università di California a Los Angeles. Nel 2000 sono diventato ricercatore in storia della pedagogia all’Università di Padova; dal 2004 sono all’Università di Modena e Reggio Emilia e dal 2010 sono professore associato. Mi occupo di storia dei movimenti giovanili, in particolare lo scautismo (al quale appartengo dal 1969), di storia dell’educazione fisica e dello sport (pratico e insegno il judo), di letteratura per l’infanzia, e su questi temi ho pubblicato diversi libri e articoli. 

[Torna all'indice degli ospiti]

NICOLA BARBIERI, Storico della pedagogia 

 

Ospiti (Milano, 1965) Studioso di formazione storica ed epistemologica. Specialista in sistemi istituzionali federali e rapporti centro-periferia, collabora con il filosofo della scienza Gianluca Bocchi dal 2005 presso l’Università di Bergamo. Ha pubblicato “Milano Città-Stato” (1996) e la monografia “Berlino nel secolo, il secolo in Berlino” (1996). Ideatore ed editore della guida urbana “PassMilano” (1995-2003). Nel 2002 fonda il centro di ricerche e di consulenza Territoria per progetti di cooperazione pubblico-privato mirati allo sviluppo locale, con focalizzazione sul ruolo dello sport. Coideatore e coordinatore del Premio Giorgio Ambrosoli promosso da Transparency International Italia. 

[Torna all'indice degli ospiti]

PAOLO BERTACCINI BONOLI, studioso e consulente 

 

Ospiti (Reggio Emilia, 5. 10. 1989). Allievo della classe di Chitarra del M. Claudio Piastra presso l’Istituto Achille Peri di Reggio Emilia. Ho collaborato in attività didattiche con l’Istituto musicale Achille Peri e con l’Associazione culturale musicale Santa Cecilia di Reggio Emilia.Ho partecipato, come solista, a Masterclasses tenuti dai M. Michael Lewin, Vincenzo Saldarelli, Flavio Cucchi, Patrick Kleemola, Olivier Pelmoine. Ho vinto il concorso chitarristico “Arte a 6 corde” di Carpi (MO) e, insieme all’Ensamble chitarristico dell’Istituto Peri, il concorso internazionale per Giovani Musicisti “Luigi Zanuccoli” di Sogliano sul Rubicone (RI). 

[Torna all'indice degli ospiti]

SEBASTIANO BERTOLINI, musicista 

 

Ospiti Mi sono laureata in Scienze Politiche e ho conseguito il Dottorato in Sociologia all’Università di Bologna. Dal 2008 sono ricercatrice in Sociologia dei processi culturali all’Università di Modena e Reggio Emilia, dove insegno Sociologia delle politiche educative. Mi occupo principalmente di tematiche educative legate ai processi migratori e ho collaborato a diverse ricerche e studi nazionali sulle politiche per i minori stranieri non accompagnati, i minori e le famiglie migranti in Italia e in progetti di ricerca partecipata con adolescenti e giovani. Con alcuni colleghi sociologi dell’educazione stiamo conducendo una ricerca sui giovani e la legalità in varie città italiane, tra cui Reggio Emilia. Al di fuori della mia attività lavorativa, faccio parte dell’Associazione Colore-cittadini contro le mafie di Reggio Emilia, promotrice dell’Alleanza reggiana per una società senza mafie. Partecipazione e cittadinanza nelle politiche socioeducative, edito da FrancoAngeli (2012) è la mia ultima pubblicazione. 

[Torna all'indice degli ospiti]

RITA BERTOZZI, Sociologa 

 

Ospiti (Castelnuovo ne’ Monti 1955). Vivo e lavoro in provincia di Reggio Emilia. Attualmente sono presidente della camera di commercio e seguo coi miei fratelli le attività di famiglia (immobiliare, trasporti, turismo). Per 18 anni all’interno della cooperativa Transcoop, di cui ero socio, mi sono occupato di commerciale. Per otto anni sono stato vice presidente nazionale del sindacato dei trasporti Fita/cna. Ho ricoperto per otto anni la carica di presidente della cna di Reggio Emilia. Durante l’attività nel settore del trasporto e nel sindacato d’impresa (cna), ho cominciato ad occuparmi di legalità ed etica d’impresa, promuovendo iniziative di lotta alle infiltrazioni nell’economia. Un impegno che è diventato più efficace ed incisivo dopo la mia elezione a presidente della Camera di Commercio e che ha prodotto un protocollo di legalità tra la camera di Reggio Emilia e quelle di Modena, Crotone e Caltanissetta. Protocollo che è poi diventato accordo nazionale di Unioncamere con l’obiettivo di coinvolgere tutte le 105 camere. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ENRICO BINI, Imprenditore 

 

Ospiti Sono nata a Reggio nel 1970; ho studiato a Bologna dove mi sono laureata in Lettere Classiche. Dopo un periodo trascorso in Rwanda, all’interno di un Progetto di condivisione con levittime del genocidio, dal 1997 faccio parte dell’Associazione Rabbuni che a Reggio cammina insieme alle persone prostituite, alle vittime di trafficking e ai loro popoli, cercando di cogliere il segno e la provocazione che rappresentano per l’intera società. Da allora coordino le azioni di accoglienza, integrazione, inserimento sociale rivolte alle vittime di sfruttamento sessuale e lavorativo nell’ambito del Progetto Rosemary – Oltre la Stradadel Comune di Reggio. Come volontaria di Rabbuni seguo da alcuni anni un progetto rivolto ai giovani delle scuole superiori sui temi della corporeità, delle relazioni, dei sentimenti e partecipo a momenti di (in)formazione sulla tratta e lo sfruttamento nel nostro territorio rivolti a cittadini e operatori. 

[Torna all'indice degli ospiti]

GIOVANNA BONDAVALLI, Volontaria 

 

Ospiti (Torino 1938). Vivo e lavoro a Milano. Mi sono laureata all’Università di Zurigo in lingue Indirizzo Commercio Internazionale e successivamente specializzata in Internazionalizzazione della Piccola e Media Impresa. Tra le diverse esperienze professionali: dal 1983 Fondatore e Presidente di SAPII Srl (Settimo Milanese). Tra le attività sociali in cui ho espresso il mio impegno: Consigliere in AIDDA Lombardia, Membro del gruppo “CODICE ETICO” / Consigliere ISPAC – International Scientific and Professional Advisory Council of the United Nations, Crime Prevention, Criminal and Justice Programme / Membro del Multistakeholder Forum della Responsabilità sociale d’impresa al Ministero del Welfare / Membro Progetto Q-RES (Responsabilità sociale d’impresa)- Università LIUC, Castellanza. Dal 1997 sono Presidente di Transparency International Italia ed ho promosso la redazione della Carta Etica degli Amministratori Pubblici per la Provincia di Varese e la collaborazione con l’Alto Commissario contro la corruzione. 

[Torna all'indice degli ospiti]

MARIA TERESA BRASSIOLO, Imprenditrice 

 

Ospiti Silvia Calamandrei, nipote del giurista Piero Calamandrei e figlia di partigiani è stata una bambina occidentale in una scuola cinese, una testimone della Rivoluzione culturale. Molti gli scritti da lei curati, in particolare le opere di Piero e Franco Calamandrei e Maria Teresa Regard, oltre alle tante traduzioni dal cinese, inglese e francese. La sua vita si è intrecciata spesso con la storia della Cina contemporanea, dai tempi in cui i suoi genitori, partigiani a Roma, divennero corrispondenti dalla Cina, e suo nonno Piero Calamandrei guidò la prima delegazione culturale italiana in Cina nel 1955. È tornata nella Pechino sotto coprifuoco, dopo la tragedia di Tian’anmen ed è un’assidua frequentatrice della Cina di oggi. E’ stata Capodivisione della Sezione Agricoltura, sviluppo rurale e ambiente del Comitato economico e sociale dell’Unione europea dando impulso alla diffusione di una cultura di rispetto per la salute dell’ambiente e delle persone. Silvia Calamandrei è presidente della Biblioteca Archivio “Piero Calamandrei” di Montepulciano. 

[Torna all'indice degli ospiti]

SILVIA CALAMANDREI, Scrittrice e intellettuale 

 

Ospiti Napoletana d’origine comincio a fare teatro nel 1999 all’interno del mio liceo con il drammaturgo e attore Mimmo Borrelli ed il professor Ernesto Salemme. Nel 2003 mi trasferisco a Bologna.Qui mi laureo al DAMS e studio recitazione con Vanda Monaco, Francesca Ballico e Michele Monetta. Dal 2007 collaboro con Zerocinqueuno e prendo parte a numerosi spettacoli, fra cui Letania e Armando (testo e regia di Alessandro Gallo), THIS IS NOT A PLAY (regia-performance di A. Gallo e regia-video di Giovanni Aloi), VENZULE (regia di Adriano Sforzi e testo di A. Gallo), AGGUANTAME (2011, regia di Maria Cristina Sarò, testo di Alessandro Gallo) con il quale mi viene assegnato il premio come migliore attrice nella rassegna teatrale “Premio Miseno”, DI CARNE (2012, regia Maria Cristina Sarò, testo di Alessandro Gallo). 

[Torna all'indice degli ospiti]

MIRIAM CAPUANO, Attrice e performer 

 

Ospiti Ho 47 anni ed insegno lettere a Palermo. Ho avuto Padre Puglisi come insegnante di religione nel 1978 al liceo V. Emanuele II e tra noi è nato un profondo rapporto di conoscenza ed amicizia personale. Sono cresciuta nei suoi gruppi vocazionali sino al suo trasferimento a Brancaccio. Nel 2005 ho fondato l’Associazione “P. G. Puglisi. Sì, ma verso dove?”, di cui sono Presidente. E’ l’unica costituita unicamente da testimoni diretti di tutti i momenti di impegno di Puglisi (www.simaversodove.org). Collaboro per la realizzazione del sito ufficiale dell’Arcidiocesi di Palermo su P. Puglisi (www.padrepuglisi.diocesipa.it) e nell’Archivio “P. Puglisi” dell’Arcidiocesi di Palermo. Ho scritto e pubblicato contributi in “Brancaccio. Storia di mafia quotidiana”, “Tu, da che parte stai? Il martirio di P. Pino Puglisi” e di recente “Beato tra i mafiosi. Don Puglisi. Storia, metodo, teologia”. In pubblicazione una biografia che verrà tradotta in diverse lingue per fare conoscere Padre Puglisi fuori dall’Italia. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ROSARIA CASCIO, Docente 

 

Ospiti (Palermo, 1959). Sono Presidente della coop. sociale Solidaria Onlus, organizzazione di assistenza alle vittime del racket e dell’usura, di cui sono stato promotore e cofondatore. Ho ideato il Premio Libero Grassi, premio sulla comunicazione sociale rivolto alle scuole italiane di ogni ordine e grado, giunto alla sua IX edizione. Sono componente del Comitato promotore del Premio Giorgio Ambrosoli. Ho curato e coordinato gli otto volumi già pubblicati da Solidaria e sono autore di “Solidarietà ad personam. Le vittime scelte” (2005) e co-curatore del volume “Contrappunto in tempo di crisi. Inchiesta a più voci su racket e usura” (2012). 

[Torna all'indice degli ospiti]

SALVATORE CERNIGLIARO, Operatore sociale 

 

Ospiti Consigliere della Corte d’Appello di Palermo. Sono diventato magistrato all’epoca degli attentati di Capaci e via d’Amelio. Ho celebrato diversi processi di mafia, tra cui Addiopizzo quater, da cui prende le mosse il volume, e Eos. Credo fermamente nel valore dell’azione educativa come lotta alle mafie e con entusiasmo dò il mio contributo sul fronte della sensibilizzazione degli studenti alla difesa della legalità. Grande appassionato di sport e giornalista sportivo mancato. Fermamente convinto che anche lo sport possa promuovere nei giovani il rispetto delle regole, ho scritto, insieme a Flavio Tranquillo, “I DIECI PASSI. PICCOLO BREVIARIO SULLA LEGALITÀ”, di ADD Editore. 

[Torna all'indice degli ospiti]

MARIO CONTE, Magistrato 

 

Ospiti Insegno Sociologia giuridica e della devianza presso l’Università di Palermo. Sono componente del Consiglio direttivo di “Historia Magistra” e del Comitato Scientifico di “Narcomafie”. Studio i fenomeni criminali di tipo mafioso ed ho applicato il metodo etnografico all’analisi dei processi simbolici e all’osservazione delle trasformazioni interne alla mafia siciliana. Ho approfondito lo studio dei ruoli ricoperti dalle figure femminili nelle organizzazioni criminali mafiose e il rapporto che lega mafia e religione. Più di recente, ho centrato il mio interesse sulle reti di potere mafioso e sui rapporti tra Cosa Nostra e il mondo della politica. Tra le mie più recenti pubblicazioni: Gli ultimi padrini. Indagine sul governo di Cosa Nostra, Laterza, 2011; Women and transnational organized crime: the ambiguous case of the italian Mafias, Routledge Taylor & Francis Group, 2012; Organisierte Kriminalität. Die Mafia: globale Szenarien und internationale Connections, Wochenshau Verlag, 2012, Simboli sacri e strategie comunicative in Cosa Nostra, in “Sanctorum”, Viella, 2012. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ALESSANDRA DINO, Sociologa 

 

Ospiti Insieme ad altri, fondo la casa editrice Caracò. Con il romanzo “Scimmie” (Navarra, 2011), vinco il premio nazionale di letteratura “Iride, Cava de’ Tirreni” (2012) da cui prende corpo lo spettacolo “di carne”. Sono ideatore e coordinatore, assieme a Maria Cristina Sarò, del laboratorio di teatro inchiesta “Il viaggio legale da Emilia a Romagna” (Istituto Salvemini / progetto “Il futuro volta le spalle alle mafie”, sostenuto e promosso dal Comune di Casalecchio) e del progetto “Rasa, un sinonimo di costruzione” (Liceo Morandi di Finale Emilia, progetto “Regole e Democrazia contro le mafie” promosso dal Consorzio O. Romero). Per Caraco’ Editore, nel 2011 curo l’antologia “La parola liberata dalle mafie”, nel 2012 la raccolta di 12 racconti “Italian Shorts” e contribuisco all’antologia “La giusta parte”, curata da Mario Gelardi. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ALESSANDRO GALLO, Scrittore e autore teatrale 

 

Ospiti (RE 1 maggio 1951) Walter Ganapini è un ambientalista, docente e ricercatore italiano, co-fondatore di Legambiente ed ex presidente di Greenpeace Italia. Nel 2007 viene nominato presidente di ASSOSCAI, club di imprese dell’eccellenza ambientale, e Membro del Senato Accademico della “Casa della Carità” voluta dal Card. Carlo Maria Martini e diretta da Don Virginio Colmegna. Con Giuseppe Lanzi Amministratore delegato, è Presidente di Garanzia di Sisifo – ComunicAZIONE StratETICA. E’ autore di opere come La risorsa rifiuti (ETAS-Libri, 1978), Oltre l’ecologia (ETAS-Libri, 1980), Ambiente made in Italy (Aliberti Editore, 2004) ed ha pubblicato monografie sui temi dell’energia e dell’ambiente ed oltre 70 lavori scientifici e tecnici su riviste italiane e internazionali. E’ membro onorario del Comitato Scientifico dell’Agenzia Europea dell’Ambiente. 

[Torna all'indice degli ospiti]

WALTER GANAPINI, Ambientalista 

 

Ospiti Sono tra i fondatori della casa editrice Caraco’ Editore. Nel 202 Con lo spettacolo Malamadre ho vinto il Premio Flaiano. Nel 2007, con lo spettacolo Quattro, ho ricevuto il Premio Ustica e il Premio Girulà ed insieme a Roberto Saviano ho scritto la versione teatrale di Gomorra ricevendo numerosi riconoscimenti tra i quali il Premio E.T.I Gli olimpici del teatro come miglior autore ed il Premio Enriquez. Accanto all’attività teatrale, tra il 2005 ed il 2011 ho assunto la direzione artistica di alcuni Festival e Rassegne tra cui Teatri della Legalità (dal 2007 al 2010) ed il Festival PresenteIndicativo (dal 2005 al 2010). 

[Torna all'indice degli ospiti]

MARIO GELARDI, Autore e regista teatrale 

 

Ospiti Sono entrato in magistratura nel 1999. Fino al 2006 mi sono occupato di reati economici e finanziari presso la I sezione penale del Tribunale di Milano. Qui ho partecipato, come giudice a latere, al primo processo istruito per il crack Parmalat contro Calisto Tanzi e altri imputati. Poi, dal 2006, sono passato a svolgere le mie funzioni presso l’ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari, sempre del Tribunale di Milano. Negli ultimi cinque anni mi sono occupato prevalentemente di criminalità organizzata di tipo mafioso, ordinando arresti nelle più importanti indagini della DDA milanese. Insegno diritto privato presso l’Università Bocconi di Milano. Al di fuori delle mia attività lavorativa, mi interesso dei rapporti tra scienza e diritto e sono componente del comitato etico della Università statale di Milano. Ho recentemente pubblicato per Strade blu di Modadori “LE FONDAMENTA DELLA CITTÀ. Come il Nord Italia ha aperto le porte alla ‘ndrangheta. 

[Torna all'indice degli ospiti]

GIUSEPPE GENNARI, Magistrato 

 

Ospiti Vivo e lavoro in Calabria, dove sono nato. Dopo la maturità scientifica, ho frequentato l’Università di Catania conseguendo la laurea in Giurisprudenza. Due anni sono entrato in magistratura. Attualmente sono Procuratore Aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria. Da anni dedico il mio poco tempo libero ai giovani che incontro nelle scuole delle divere regioni del Paese. Fermamente convinto che la parola scritta possa offrire un contributo determinante alla lotta contro le mafie, ho pubblicato, insieme ad Antonio Nicaso, “Fratelli di sangue” (Ed. Pellegrini e poi Mondadori), “La Malapianta”, “La giustizia è una cosa seria” , “La mafia fa schifo”  e, più recentemente, “DIRE E NON DIRE”, collana STRADE BLU di Mondadori. 

[Torna all'indice degli ospiti]

NICOLA GRATTERI, Magistrato 

 

Ospiti Figlia di madre bergamasca e padre avellinese, sono nata a Latina nel 1978 e vivo a Roma. Mi sono Laureata in Scienze Umanistiche presso l’Università La Sapienza, con una tesi in Storia Romana. Dal 2003 svolgo attività di giornalista per diverse testate nazionali, fra cui F di CairoEditore per raccontare storie di donne coraggiose. Già redattrice del quotidiano Pubblico di Luca Telese, scrivo per Crime News, collaboro con l’agenzia radio ARIS e curo una mia pagina sul blog di Rubbettino, Fattore Erre. Da aprile ’13, sono impegnata anche con il Legality Band Project, progetto di aggregazione sociale per lo sviluppo di un’economia sana, e non drogata dalle organizzazioni criminali, che rivolge una particolare attenzione ai giovani e alle scuole del territorio nazionale. “Onora la madre – storie di ndrangheta al femminile”,  edito da Rubbettino con prefazione di Enzo Ciconte,  è il mio primo libro. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ANGELA IANTOSCA, Giornalista 

 

Ospiti Giornalista e storico dell’arte, dal 97’ dirige la Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo, associazione di enti locali impegnata da anni nel Mezzogiorno contro l’illegalità diffusa. Esperto di strategie di sviluppo e di qualificazione sociale, da anni con Bimed, progetta, organizza e propone piani e programmi scolastici finalizzati a affermare il rispetto delle regole attraverso l’acquisizione di conoscenze e competenze. Tra le esperienze educative più consolidate, che proprio a partire dalla legalità stimolano il protagonismo dei giovani e determinano coesione, vi sono la Staffetta di Scrittura di legalità che impegna oltre seicento scuole nell’intero Paese, accomunate dalla volontà di sancire la loro voglia di determinare una società più giusta e gli Avamposti della Legalità, infrastrutture immateriali che impegnano le nuove generazioni accanto ai presidi di tutela sociale (Guardia di Finanza, carabinieri, Polizia, etc.) nell’intento di prevenire la devianza. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ANDREA IOVINO, Media educator 

 

Ospiti Sono ricercatrice in Sociologia presso l’Università di Napoli “Federico II”. Autrice di studi e ricerche sulla criminalità organizzata e i mercati illeciti internazionali, negli ultimi anni mi sono dedicata allo studio dei processi di costruzione sociale dell’alterità e delle nuove forme di razzismo e di discriminazione. Di recente ho curato il volume Attraverso lo specchio. Scritti in onore di Renate Siebert (2012, Pellegrini). Fra le altre pubblicazioni ci sono alcune voci del Nuovo Dizionario di Mafia e Antimafia (2013, Edizioni del Gruppo Abele) e saggi Come una scarpa in mezzo al mare. Narrare e ascoltare il racconto dei viaggi migranti (in R. Siebert, S. Floriani, 2012 Pellegrini). La Sacra Corona Unita: storie, culture, identità (in G. Gribaudi, 2009, Bollati Boringhieri) e il volume Islamofobia. La paura e l’islam (2006, Laterza). 

[Torna all'indice degli ospiti]

MONICA MASSARI, Sociologa 

 

Ospiti Vivo e lavoro in Sicilia, a Mussomeli (Cl) la Villabosco dei miei romanzi. Sono autore della serie noir con protagonista il maresciallo dei carabinieri Saverio Bonanno, pubblicata con successo nei paesi di lingua tedesca: Germania, Austria e Svizzera, di libri per ragazzi e di fiabe per la prima infanzia. Ho partecipato a festival e manifestazioni culturali a carattere nazionale ed europeo. Sono autore del radiodramma “Onke Binnu” sulla cattura di Binnu Provenzano, mandato in onda da Radio Colonia. Nel 2011 ho pubblicato “Giudici di frontiera”, raccolta di interviste a sei magistrati impegnati in prima linea nella lotta alla mafia e in processi fondamentali (uno per tutti: la trattativa mafia-Stato correlata alla strage di via D’Amelio); e nel 2013 “Il miracolo di Don Puglisi” (EdizioniAnordest) con la sofferta testimonianza di Giuseppe Carini, uno dei giovani che collaborava con 3P. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ROBERTO MISTRETTA, Giornalista e scrittore 

 

Ospiti Laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Parma, specializzata in Criminologia clinica e Dottore di ricerca in Scienze Criminologiche e Psichiatrico forensi, dal 1990 è in servizio presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, dapprima come Ricercatore universitario e poi come Professore Associato. Quale esperto in Criminologia, ha svolto le funzioni di giudice laico presso il tribunale di Sorveglianza della Corte d’Appello di Bologna ed è iscritta nell’elenco degli esperti ex art. 80, Legge 354/75 e art. 120 D.P.R. 431/76, in qualità di Criminologo clinico. In tale veste ha operato presso numerosi Istituti penali della Regione Emilia Romagna. Sul piano scientifico ha collaborato a ricerche C.N.R. e a Progetti di ricerca di interesse nazionale (art. 65 D.P.R. 382/80, 40%); la sua produzione scientifica ha dato luogo a pubblicazioni scientifiche,e volumi collettanei e monografie. Attualmente svolge gli incarichi di insegnamento di “Criminologia”, “Criminologia minorile” e “Sociologia della famiglia” nei corsi di laurea in Scienze dell’Educazione e Scienze della Formazione primaria, Facoltà di Scienze della Formazione, Università di Modena e Reggio Emilia. 

[Torna all'indice degli ospiti]

SUSANNA PIETRALUNGA, Criminologo 

 

Ospiti (Parma, 30. 09. 1990).Diplomato con il massimo dei voti in strumenti a percussioni presso l’Istituto Achille Peri con il M. Francesco Repola. Nella Scuola civica di Milano diretta dal M. Enrico Intra, sto seguendo percorso di specializzazione in batteria jazz sotto la guida del M. Tony Arco. Specializzando in vibrafono jazz con il M. Andrea Dulbecco. Ho partecipato come esecutore ai Masterclasses tenuti dal M. Ellade Bandini, Sergio Bellotti, Giorgio Zanier, Bruno Farinelli, Gianni Branca, Dario Savron e John Favicchia e collaborato con l’Orchestra giovanile di Roma (Santa Cecilia), con Adrian Ensamble, Icarus jr. Ensamble, RE percussio, e svolge attività nella musica leggera con il complesso Desamistade, tribute band a Fabrizio De Andrè. 

[Torna all'indice degli ospiti]

EDOARDO PONZI, Musicista 

 

Ospiti Studio la modernizzazione delle mafie. Ho scritto Libero Grassi. Storia di un siciliano normale (Ediesse, 1997), Le strade della Violenza (l’ancora del mediterraneo, 2006, Premio Napoli),  Napoli… Serenata calibro 9. Storia e immagini della camorra tra cinema sceneggiata e neomelodici (Liguori, 2007). Ho curato le antologie Strozzateci Tutti (Aliberti, 2010, Premio Paolo Giuntella) e Novantadue. L’anno che cambiò l’Italia (Castelvecchi, 2012). Con Feltrinelli ho pubblicato Libero Grassi. Storia di un’eresia borghese (2012). Sono autore del saggio Musiche, neomelodici e criminali ne L’Atlante delle mafie (Rubbettino, 2012). Ho scritto la prefazione de L’Italia e le mafie (Gutenberg, 2012, trascrizione della trasmissione radiofonica in onda su U-station) e la voce Web e mafie del Dizionario enciclopedico di mafie ed antimafia (Ega, 2013). Attualmente editorialista di Narcomafie e de “La Città” (gruppo “L’Espresso”). Sono presidente dell’associazione antiracket Coordinamento Libero Grassi. 

[Torna all'indice degli ospiti]

MARCELLO RAVVEDUTO, Storico 

 

Ospiti Nato a Pagani, in provincia di Salerno. Per molti anni ha svolto attività politica, è stato parlamentare e sottosegretario all’economia nel primo governo Prodi (1996-1998). Dal 2009 insegna Storia della criminalità organizzata all’università S. Orsola Benincasa di Napoli. Ha scritto numerosi libri, fra cui “La camorre, le camorre” (1988, Editori Riuniti); “Cirillo, Ligato e Lima” (con Enzo Ciconte e Vincenzo Vasile, Laterza, 1993); “Le strade della violenza” (l’ancora del mediterraneo, 2006); “I preti e i mafiosi” (Dalai, 2010); “Napoli non è Berlino. Ascesa e declino di Bassolino e del sogno di riscatto del Sud” (Dalai, 2012). Per l’enciclopedia Treccani, ha redatto la voce “camorra”. Nel 2013 ha curato, assieme a E. Ciconte e a F. Forgione, l’ Atlante delle mafie, Rubbettino. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ISAIA SALES, Storico 

 

Ospiti Mi laureo in Lettere nel 2006 (Università di Messina) e in Discipline teatrali nel ’09 (Università di Bologna). Nel 2010 scrivo Maria Paiato, un teatro del personaggio (Titivillus edizioni). Dal 2010 curo la regia di spettacoli nati dalle narrazioni di vari autori, fra cui di carne tratto dal romanzo Scimmie di Alessandro Gallo (Navarra Editore). Collaboro a testi e regia del laboratorio di teatro inchiesta “Il viaggio legale da Emilia a Romagna” (Istituto Salvemini / progetto “Il futuro volta le spalle alle mafie”, sostenuto e promosso dal Comune di Casalecchio) e del progetto “Rasa, un sinonimo di costruzione” (Liceo Morandi di Finale Emilia, progetto “Regole e Democrazia contro le mafie” promosso dal Consorzio O. Romero). Nel 2011 contribuisco all’antologia La giusta parte (Ed. Caracò) con il racconto Accussì-Giampilieri, sull’alluvione messinese del 1 ottobre ’09. Nel 2013 scrivo Donna dellìtalia, racconto-inchiesta all’interno del volume Fiori dal cemento (Caracò-Fillea/Cgil, 2013) e curo testo e regia dello spettacolo omonimo. 

[Torna all'indice degli ospiti]

MARIA CRISTINA SARO’, Autrice e regista 

 

Ospiti Sono docente della scuola di politica “Pedro Arrupe”, dopo aver insegnato per 41 anni storia e filosofia nei licei. Dal 1990, per nomina del Cardinale Pappalardo, sono direttore dell’Ufficio per la cultura della diocesi di Palermo, sul cui sito www.tuttavia.eu scrivo regolarmente. Partecipo al Forum del Progetto culturale della CEI. Tengo numerose conferenze e relazioni in tutta Italia. Sono editorialista di alcuni quotidiani e di numerosi periodici. Nel 2010 ho ricevuto il premio “Rocco Chinnici” per l’impegno nella lotta contro la mafia. Tra i libri pubblicati vi sono La Chiesa di fronte alla mafia (1995) e una serie di opere più recenti dedicate al tema dell’educazione, con particolare attenzione al tema della cittadinanza: Il coraggio di educare (con A. Briguglia), Educare oggi alle virtù, Educare nel tempo della post-modernità (tutti con la LDC), nonché I cattolici e la politica oggi (con la Cittadella di Assisi). 

[Torna all'indice degli ospiti]

GIUSEPPE SAVAGNONE, Editorialista 

 

Ospiti Dal settembre 2012, dirigo il Liceo Morandi di Finale Emilia. Dopo aver conseguito la maturità classica, nel 1993 con la votazione di 60/60. Mi sono laureata in giurisprudenza con il massimo dei voti e la lode, sono abilitata all’esercizio della professione di avvocato ed all’insegnamento della materie giuridiche ed economiche oltre che all’insegnamento nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria (a seguito di conseguimento di diploma magistrale in qualità di studente privatista e di vincita del concorso ordinario nel 2000). Ho la passione per la musica classica (sono diplomata in Pianoforte principale) ed ascolto volentieri soprattutto Bach e Mozart. 

[Torna all'indice degli ospiti]

ANNA SILVESTRIS, Dirigente scolastico 

 

Ospiti Inviato speciale per Sky Sport. Ha seguito, da radiocronista prima, e telecronista poi, glii avvenimenti cestistici degli ultimi trent’anni in Italia, Europa e Usa. L’impatto emotivo delle stragi del ’92 lo ha indotto a dedicare sempre maggiore attenzione a chi si sacrifica nel rischioso compito di ostacolare la criminalità organizzata. Dalla consapevolezza che ognuno di noi possa, e debba, dare il proprio contributo, nasce la sua idea di scrivere, insieme al magistrato Mario Conte, “I DIECI PASSI. PICCOLO BREVIARIO SULLA LEGALITÀ”, di ADD Editore. 

[Torna all'indice degli ospiti]

FLAVIO TRANQUILLO, Giornalista sportivo 

 

Ospiti Giornalista e scrittrice. Vivo e lavoro a Napoli per il quotidiano La Repubblica. Scrivo libri ispirati a casi di cronaca, prevalentemente legati al meridione d’Italia e alle donne. “Miserere: vita e morte di Armida Miserere” (D. Flaccovio, 2006) è il mio primo romanzo, cui seguono altre pubblicazioni come “Processo all’Università”, saggio sugli scandali universitari (Dedalo, 2007); “L’Osso di Dio” (D.Flaccovio, 2007); “Perché no” (Perdisa Pop, 2009); “Malanova” (Sperling & Kupfer, 2010) e “Non è un paese per donne” (Mondadori 2011). “Ancora una volta il tuo respiro” è un mio racconto inserito nell’antologia “Nessuna più”, pubblicato a marzo 2013 da Elliot, in collaborazione con il Telefono rosa. Ad aprile 2013 la mia più recente fatica editoriale con Sperling & Kupfer, “Veleno”, “romanzo civile” sul disastro ambientale di Taranto. Il mio blog è www.cristinazagaria.it. 

[Torna all'indice degli ospiti]

CRISTINA ZAGARIA, Giornalista

Pubblicata il giorno 17/04/2013



    Organizzato da
    Associazione Culturale Caracò

    Promotore
    Con il patrocinio di
    In collaborazione con

    I Partners che collaborano a Noicontrolemafie 2014