Scheda   Lallenatore sul divano
Titolo: L’ALLENATORE SUL DIVANO. Psicologia minima di un tifoso di provincia

Collana: Singoli

Autore: Corrado De Rosa

Isbn: 9788899904036

Prezzo di copertina: 12,00 euro
Prezzo ebook: 6,99 euro

Scheda   Lallenatore sul divano

Scheda   Lallenatore sul divano

I edizione gennaio 2017
Progetto grafico Carmine Luino

Scheda   Lallenatore sul divanoCopertina in alta risoluzione

Sinossi:
Il calcio è una passione che mina ogni certezza. Rinsalda le amicizie, distrugge relazioni e altre riesce a costruirne. Attorno alle partite ruota la settimana di lavoro del tifoso, il piano ferie, la crescita dei figli che vanno educati secondo rigide regole di pedagogia da stadio. «Un errore e si appassioneranno alla pallavolo o al tennis. Per sempre».

L’allenatore sul divano racconta il calcio e le sue grandi metafore durante un anno di serie B, l‘intreccio delle vicende di una città di provincia con i suoi eroi in calzoncini, la piccola psicopatologia quotidiana di tipi umani che incarnano modelli universali di tifoso, le sfide di periferia fra squadre orgogliosamente perdenti che insegnano come resistere alla vita.

Ci vuole dedizione. È un attimo, e ti cresce appassionato di rugby. Poi faglielo capire che il terzo tempo a bere birra con gli avversari se hai vinto è divertente, ma se hai perso è un’ipocrisia buonista. Oppure che non ci si può fidare di uno sport in cui la palla rimbalza in modo imprevedibile. Crescere un figlio è un lavoro meraviglioso, appassionarlo al calcio un’opera mirabile. Ma insidiosa.

CORRADO DE ROSA (1975) è uno psichiatra. Dopo essersi occupato dell’uso della follia nei processi di mafia e terrorismo, può finalmente dedicarsi al calcio. È tra gli autori di Strozzateci tutti (Aliberti, 2010), La giusta parte (Caracò, 2011) e Novantadue. L’anno che cambiò l’Italia (Castelvecchi 2012). Ha scritto I medici della camorra (Castelvecchi, 2011), Mafia da legare (Sperling & Kupfer, 2013), La mente nera (Sperling & Kupfer, 2014), Nella mente di un jihadista (I Corsivi del Corriere della Sera, 2016).


Privacy Policy