Caracò è un’associazione culturale che si occupa di Editoria, Formazione, Teatro ed Eventi Educational

Con all’attivo oltre 50 pubblicazioni editoriali, numerosi eventi, la produzione di spettacoli teatrali e decine di attività laboratoriali per le scuole di tutta Italia, ci occupiamo prevalentemente di tematiche legate all’etica, all’antimafia e ai diritti civili.

Caracò in napoletano arcaico vuol dire chiocciola. Il nostro nome e il nostro simbolo sono il legame tra ciò che appartiene alla tradizione e il nostro presente

L’idea è quella creare qualcosa di antico come un libro, ma farlo in maniera nuova, moderna e libera, al di fuori delle logiche di distribuzione tradizionali e sfruttando al massimo le potenzialità del web.
Caracò vuol dire raccontare la realtà. Lavorare sul presente. Promuovere autori e formare nuovi lettori, eleggendo scuole e circuiti alternativi a nuovi punti di incontro.
Caracò vuol dire darsi uno statuto etico, diventare un vero e proprio osservatorio civile dove teatro e letteratura possano incrociarsi e produrre un’idea di cultura accessibile e originale.
Caracò vuol dire nuove sfide. Crediamo nel lavoro, nelle idee, nella collaborazione. Vogliamo essere e formare testimoni, sia tra chi sceglie di scrivere per noi una storia, sia tra chi decide di leggerla.

In questi anni siamo cresciuti, abbiamo accellerato e a volte rallentato con la con la limpida consapevolezza che bisogna partire dal libro per creare progetti multidisciplinari.

Caracò ha due anime e due città del cuore: Bologna e Napoli. Anche se sviluppiamo attività in tutta Italia

Alessandro Gallo, autore teatrale, formatore e scrittore.

Carmine Luino, fotografo, grafico ed esperto di multimedia e comunicazione.

Alessandro Pecoraro, giornalista e esperto di comunicazione sui nuovi media.

Marco Ziello, autore, attore e formatore.

Emanuele Tirelli, giornalista, scrittore e autore teatrale.

   



LA NOSTRA SQUADRA